A chi affidarsi per un trasloco internazionale economico?

Trasferirsi in un Paese estero richiede un’attenta pianificazione, soggetta a moltissime variabili. Soprattutto quando si parla di affidare ad altri i tuoi oggetti personali su distanze molto lunghe, la scelta di una ditta traslochi seria dove essere una tua priorità, ovviamente con un occhio di riguardo verso i prezzi. Con questi presupposti, vediamo insieme a chi affidarsi per un trasloco internazionale economico.

Traslochi internazionali: quanto costano?

Ovviamente fornire preventivamente i prezzi esatti dei traslochi internazionali è impossibile, a causa delle numerose variabili in gioco. Tra queste troviamo il Paese di destinazione, quindi la distanza, il numero di oggetti, il loro volume e molto altro ancora. Solitamente le aziende serie offrono la possibilità di consultare delle tabelle, che risultano però indicative. Da questo si evince come l’unico modo che avrai per conoscere in anticipo il prezzo esatto per il tuo trasloco, sarà quello di chiedere un preventivoed eventualmente compararlo con altri.

Le tipologie di traslochi internazionali

I traslochi internazionali sono di diversa natura e comprendono differenti situazioni, a seconda della destinazione, se europea o intercontinentale. Analizziamole insieme.

Trasloco europeo

Una delle variabili che inciderà maggiormente in questa tipologia di trasloco, è il mezzo che sceglierai per il trasporto, che solitamente nei paesi europei è il tir. Generalmente la tempistica del trasloco è di 2-3 giorni, comprese le fasi di carico e scarico degli oggetti.

Trasloco intercontinentale

Questa tipologia di trasloco ovviamente più impegnativa, richiede una pianificazione ancora più accurata, e può avvenire in tre modi:

  • Trasloco via terra: ha senso se il trasloco è entro i confini europei, ancor più se in paesi a ridosso dei confini italiani, visto che il costo dipende anche dal chilometraggio da percorrere. Nel caso però si voglia trasportare solo piccoli quantitativi, si può risparmiare molto se lo si effettua in combinazione ad altri piccoli traslochi. Purtroppo per trovarne altri con destinazioni vicine ci vuole tempo, quindi questa formula è ideale se non avete fretta e al contempo volete abbattere i costi di trasporto.
  • Trasloco via mare: Tra le opzioni, è sicuramente quella che prevede una tempistica più lunga, ma risulta anche il metodo più economico. I container hanno misure standard, di 6 o 12 metri, dove varia solamente la lunghezza. Per una stima più precisa, ti basti immaginare che il container più piccolo è sufficiente per immagazzinare gli oggetti di una casa con due camere da letto. In caso di esigenze minori potrai ricorrere a soluzioni differenti e ovviamente più economiche, come quella dei bancali su cui poter caricare circa 12 scatoloni.
  • Trasloco aereo: In questo caso gli oggetti verranno caricati in un apposito contenitore e chiaramente saranno stivati sulla base delle indicazioni della compagnia di volo alla quale si rivolgerà l’impresa di traslochi. Volendo fornirti una tempistica media per tale trasloco, tieni presente che potranno occorrerti 10/15 giorni.

Traslochi internazionali: come effettuarli?

Innanzitutto la prima regola a cui dovrai attenerti, è quella di selezionare adeguatamente gli oggetti da trasportare e scegliere tra il container oppure il bancale. Tutto ciò che deciderai di trasportare, dovrà essere imballato alla perfezione, così da poter resistere ad eventuali urti che possono avvenire durante il trasporto. Risulterà quindi fondamentale l’impiego di scatoloni professionali, più resistenti in grado di sopportare un peso maggiore nel momento in cui vengono accatastati più bancali.

Successivamente andrà compilata una distinta di carico, quindi un elenco preciso e dettagliato di quanto trasportato. Per l’eventuale dogana andrà dichiarato infine il valore del carico. Il consiglio ovviamente è quello di informarti adeguatamente sulla burocrazia del paese da te scelto, perché potrebbero esserci delle differenze tra una nazione a l’altra.

Le tempistiche dei traslochi internazionali

Per quanto concerne le tempistiche, queste potranno variare in base al mezzo prescelto per il trasporto ed ovviamente alla destinazione. Per un trasloco in Europa ad esempio, solitamente tale tempistica è compresa tra i 2 e i 10 giorni. Chiaramente per l’America i giorni aumentano dai 10 ai 20. Anche in questo caso, ogni azienda di traslochi fornisce una tabella indicativa a cui fare riferimento.

In conclusione

A questo punto dovrebbe esserti chiara l’importanza di affidarti per il tuo trasloco internazionale solamente a professionisti del settore, evitando assolutamente aziende improvvisate o soluzioni fai da te. Inoltre ricorda che la fase della preparazione può risultare anche più importante del trasloco stesso. Migliore sarà la pianificazione, minore sarà lo stress del trasloco.