Traslocare: alcuni semplici passi da seguire per non perdersi

Sapete cosa odia fare di più un italiano? Il trasloco!
Da una statistica condotta da Immobiliare.it si è potuto constatare che un italiano effettua un trasloco almeno 4 volte nella sua vita. Questo non risulta per niente economico, infatti chi decide di cambiare totalmente città andrà a spendere mediamente 1450€ a differenza di altri paesi come Germania e Inghilterra dove il prezzo è inferiore.
L’italiano se già non ha voglia di cambiare città figuriamoci la nazione, infatti I trasferimenti internazionali rappresentano solo il 2,1% dei traslochi contro il 2,9% per la Germania, il 3% in Inghilterra e il 3,2% in Francia.
Premessa: organizzare un trasloco non è mai facile. Il carico di stress che porta è inevitabile, oltre che, provoca scompiglio e cambiamenti. Di seguito vi segnaliamo alcuni consigli utili per affrontarlo al meglio.

Fase 1: attuare il decluttering

Elimina il superfluo (approfondisci il termine inglese qui). In molti paesi anglosassoni questo è diventato ormai uno stile di vita. Ci si libera del passato per fare posto a nuove possibilità. Esegui questa fase in ogni stanza, vedrai che ti troverai a fare un trasloco in leggerezza.
Evita acquisti frivoli, svuota la dispensa, è inutile portarsi molte cose da mangiare durante il trasloco. Cosa da non sottovalutare, ricordati almeno 2 giorni prima di sbrinare il frigorifero.

Fase 2: scelta degli scatoloni.

Se non vuoi acquistarli chiedi direttamente a supermercati, negozi, o ristoranti: lì sicuramente troverai quello che ti serve. Se non hai voglia di girare e vuoi farli recapitare direttamente a casa tua allora ti conviene acquistarli su internet. Scegli tra onda singola o onda doppia. Questi sono più resistenti rispetto alla prima, così come anche più costose. Nelle scatole piccole inserisci gli oggetti che si possono facilmente perdere. Usa i trolley o valigie vecchie per trasportare i tuoi libri, sarai sicuro che non si romperanno con il peso. Se ti appoggi ad una ditta di trasloco chiedi se ti possono fare avere dei bauli armadio, così che quando arriverai nella casa nuova non avrai anche il pensiero di stirare subito.

Fase 3: preparazione degli scatoloni.

Prima di iniziare a mettere via tutto ricordati di preparare un “kit di sopravvivenza “per la prima notte nella casa nuova. Dopodiché passa alla fase riempimento scatoloni. Il consiglio è quello di usare oltre a delle etichette i colori. Abbina ad ogni stanza un colore, così ti verrà pure più facile quando li dovrai svuotare nella casa nuova. Cerca di essere più dettagliato possibile, se si tratta di oggetti da cucina, oltre a scrivere cucina inserisci anche di cosa si tratta, piatti, bicchieri ecc ecc. Se hai dei figli crea un gioco con loro, fai mettere i giocattoli in scatoloni distinti (quelli che non usano più e quelli che invece adorano): renderei il trasloco più leggero anche a loro.

Fase 4: la conta degli scatoloni.

>Se abiti in un bilocale saranno sufficienti 20 scatoloni, se l’appartamento è già più grande di scatoloni te ne serviranno almeno il triplo.

Fase 5: scegli se effettuare un trasloco low cost e fai da te o affidarti a ditte esperte nel settore.>
>Se scegli la prima significa che ormai sei un esperto nello smontare e montare mobili, o semplicemente non hai la possibilità di spendere una cifra esosa, soprattutto se il trasloco avviene nella stessa città. Se invece la destinazione è diversa dalla città in cui vivi affidati a ditte esperte. Loro sapranno aiutarti e soprattutto sbloccheranno tutte le pratiche burocratiche che concorrono nel potersi trasferire. E’ possibile risparmiare anche con loro se eviti di effettuare il trasloco in estate, nelle prime settimane di gennaio, e durante i week end.
In alternativa, ecco come fare un trasloco low cost con ditte professionali.

Fase 6: l’arrivo nella casa nuova.

Sei arrivato finalmente alla conclusione. Cerca di inserire in ogni stanza gli scatoloni che hai suddiviso in precedenza. Se non ti è possibile mettili in una stanza vuota che non utilizzerai subito.
Cercate di coinvolgere parenti e amici, vedrete che vi verrà più facile traslocare e allo stesso tempo sarà divertente!